Logo

Riqualificazione

Sant'antonioIl progetto, tramite quattro categorie di azioni, individua le strategie e gli interventi atti a valorizzare il cammino votivo, sia dal punto di vista paesaggistico, sia come esperienza spirituale. Vengono inoltre individuati interventi atti a migliorare la fruizione del percorso rendendolo più facilmente identificabile e al contempo più sicuro.Gli interventi complessivamente finanziati ammontano ad un totale di € 890.000,00. Individuazione di tracciati alternativi.

Individuazione di tracciati alternativi

Indicatore1In alcuni tratti sono stati individuati tracciati alternativi rispetto al tragitto consolidato del Cammino. Tali scelte si sono rese necessarie per individuare un percorso più sicuro, in particolar modo nel tratto dell’area urbana di Padova.

Adeguamento di tracciati esistenti

Indicatore2Messa in sicurezza di alcuni tratti promiscui con l’individuazione di un percorso pedonale dedicato e appositamente individuato sul sedime stradale esistente; installazione di elementi per la delimitazione e illuminazione di alcuni tratti del percorso in sommità arginale del Muson dei Sassi.

Luoghi di sosta attrezzati

Indicatore5Sono stati selezionati lungo il cammino tre luoghi per la sosta ed il riposo del pellegrino, intesi anche come aree per la meditazione, dove in uno spazio racchiuso da semplici installazioni in legno, si possa sostare e contemporaneamente imparare o reimparare a “cogliere” piccoli brani del paesaggio agrario che ancora persiste.
Il progetto individua lungo il percorso dei coni visuali che, all'interno di un territorio densamente urbanizzato, si rivolgono verso ambiti che conservano caratteristiche rurali.
Si prevede inoltre la collocazione lungo il Cammino di colonnine per fornire al pellegrino tre tipi di servizio: accesso alla rete wireless, qr-code che dia informazioni relative al Cammino e alle zone circostanti e una fontanella.

Installazione di segnaletica e arredo urbano

Indicatore3Lungo il percorso, in corrispondenza degli abitati di Camposampiero, Vigodarzere, Arcella e Padova, e comunque laddove risulta difficile o mancante l’indicazione del tragitto, si prevede la collocazione sulla pavimentazione esistente di formelle in cotto, atte ad indicare il Cammino, sulle quali sarà impresso il simbolo del Cammino stesso oltre al verso di percorrenza.

Riqualificazione degli elementi significativi

Indicatore4Si prevede l’istituzione di un fondo da assegnare tramite bando apposito, atto a finanziare iniziative private o pubbliche legate alla riqualificazione, ricomposizione e mantenimento di aree identificate come “frammenti” e “memoria” del paesaggio agricolo e centuriato o di ambiti urbani storici. Le attività, dovranno prevedere la ricomposizione della scansione agraria a scopo didattico, dimostrativo, meditativo, supportato dall'inserimento di attività secondarie turistico ricettive, a patto che siano comunque legate alla tutela e valorizzazione del paesaggio agricolo, oppure la valorizzazione dei centri urbani negli ambiti interessati dal cammino.
Il progetto propone l’istituzione di un fondo atto anche a finanziare le iniziative di tipo privato, dirette alla riqualificazione dei fronti/retro prospicienti il Cammino che risultano degradanti, attraverso opere di mitigazione come piantumazione, pulizia ecc.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni